Scroll

The Silver Life

Il progetto di Diana Sartori. Una vita fuori città

Nel Biellese esistono persone che lavorano per accompagnare i nuclei famigliari che decidono di seguire il sogno di una vita fuori città. A dar vita a questo gruppo è stata una paio di anni fa Diana Sartori, ex dipendente del teatro Puccini di Milano qualche hanno fa ha deciso di trasferirsi con il marito e i due figli in un vecchio cascinale sul Tracciolino, alle porte di Netro.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest

«Mi piace tessere relazioni, creare connessioni e incontri, dare parole a sogni, scopi e progetti, accendere piccoli fuochi che segnino la direzione.
Nel mio intimo amo stare nella natura, questa è la dimensione in cui mi sento meglio e che mi ha spinto qualche anno fa a lasciare Milano e a cercare un luogo da riabitare con la mia famiglia»

In collaborazione con la cooperativa Edilcasa, nasce il progetto «Rivitabitare». Ad oggi sono già una decina le famiglie che, grazie a «Rivitabitare», sono riuscite a cambiare vita e altrettante sono quelle che stanno vagliando alcune soluzioni abitative.

«Il nostro progetto nasce dal desiderio di affrontare le nuove sfide legate a ripensare, rigenerare, riabitare il patrimonio immobiliare del Biellese. Assieme alle famiglie che ci chiedono aiuto andiamo alla scoperta di vecchi cascinali, antiche abitazioni ed edifici ormai in disuso. Individuiamo i bandi più vantaggiosi sul mercato e diamo vita a progetti adatti ad ogni budget ed esigenza».