Scroll

The Silver Life

Un giorno mio figlio adolescente mi ha detto “Voglio andare a Biella!”

Giovanna Boggio Robutti, nata e cresciuta a Milano ma con origini biellesi, dopo aver vissuto per 20 anni a Roma, decide di trasferirsi a Biella.
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest

“Da sempre abbiamo una casa di famiglia che aveva fatto costruire mio padre a Barazzetto, per noi Biella è una parte di vita a cui siamo molto affezionati. I miei figli sono cresciuti a Barazzetto e hanno vissuto Biella sin da piccoli, dove siamo tornati spessissimo pur abitando a Roma. Siamo venuti ad abitare qui a metà settembre (2021).”

Il figlio 17enne ha espresso il desiderio di vivere a Biella, un tempo frequentata solo durante le vacanze, ritrovando un territorio ricco di natura e bellezza.

“Mio figlio è iscritto al Liceo Scientifico Statale, si è inserito benissimo, ha riconosciuto subito le differenze tra il carattere biellese e quello romano a cui era abituato e malgrado quello che chiunque possa pensare ha immediatamente preferito quello biellese. Qui forse è un po’ più difficile legare e fare amicizia, ma quando qualcuno decide che ti è amico, lo è per davvero. Lui ha apprezzato moltissimo questa dimensione. Si è iscritto allo sci club dell’Oasi Zegna, scia 4 volte a settimana che per lui era impensabile (adorava lo sci ma ovviamente stando a Roma era impossibile). Sicuramente andrà a fare l’università a Milano oppure tra due anni avrà trovato qualcosa che gli piace da fare qui a Biella, chi lo sa…
Da residenti la apprezziamo ancora di più perché abbiamo ancora una vita a Milano e mio figlio ha ancora una vita a Roma dove c’è il suo papà, quindi continuiamo a spostarci e ad apprezzare tutto quello che ci piace di Biella e tutto quello che ci manca di Roma, un equilibrio stupendo.”

“Io dirigo una fondazione che ha sede a Roma e a Milano, vivo a Biella tre giorni a settimana, gli altri due giorni sono per lavoro a Milano o a Roma. Sono una persona che ama molto i cambiamenti, adoro la mia città che è Milano e mi piace moltissimo poi tornare a Biella dove adesso c’è la mia casa.

Sono nata e cresciuta in città e amo molto la natura. A Biella apro la finestra e vedo le montagne, in pochi minuti sono a Barazzetto e ho davanti le montagne e il bosco, per me questo è impagabile, pur lavorando alcuni giorni a settimana in un’altra città. I vantaggi, per me, di vivere qui sono di tantissimi tipi, che potrei riassumere in una qualità della vita molto alta.”